Alle Maldive si può dormire nella prima villa sottomarina al mondo

La prima villa sottomarina al mondo. Apre a novembre e non poteva che essere alle Maldive, sull’atollo di Ari, all’interno del Conrad Maldives Rangali Island, dove già si trova il primo ristorante subacqueo al mondo.  

Stiamo parlando di una dependance di 100 metri quadrati, ribattezzata Muraka – che nella lingua nativa di Dhivehi significa corallo -, con tutti i muri in vetro per una straordinaria esperienza a 360 gradi a cinque metri sotto la superficie dell’Oceano Indiano.

Muraka nasce da un’idea di Ahmed Saleem, direttore di Crown Properties, e dell’ingegnere neozelandese Mike Murphy, che ha creato il celebre ristorante sottomarino Ithaa di Conrad. E vuole offrire una esperienza unica nel suo genere: quella di vivere e dormire sott’acqua, circondati da pesci multicolor, coralli e squali.

 

La villa include un soggiorno e un bagno, oltre ovviamente ad una camera da letto king-size, un maggiordomo privato, un ponte esterno da cui ammirare l’alba e il tramonto e una piscina a sfioro sull’oceano. Qui sotto della tv si potrebbe fare a meno, visto che tutto intorno è uno spettacolo in continua evoluzione 24 ore su 24. Ma non manca Netflix, incluso nel prezzo di 63 mila dollari a notte, 56 mila euro.

 

 

«La villa è posizionata in modo che, quando si guarda fuori, si ha una sensazione di infinito e libertà», spiega il direttore del Conrad Maldives Rangali, Stefano Ruzza. E tutto intorno «c’è il divieto di immersione, quindi nessun ospite potrà essere disturbato sott’acqua», se non dai pesci.

 

 

La villa è stata precostruita a Singapore per poi essere spedita alle Maldive e installata sull’isola privata di Rangali, sotto la supervisione di due biologi marini che cureranno il trapianto dei coralli creando una nuova barriera corallina intorno alla residenza sottomarina. Il progetto è costato 15 milioni di dollari ed è stata utilizzata la stessa tecnologia già sperimentata con il ristorante dello stesso hotel.

 

 

Muraka non è l’unica stanza sottomarina al mondo, ma sicuramente la più grande e la più costosa. Con 7 mila dollari si può dormire sott’acqua anche al The Palm di Dubai, nelle suite Neptune e Poseidon. Con 1,9 mila dollari c’è la stanza che scende fino a quattro metri di profondità del Manta Resort di Zanzibar. Lastampa In Florida è attualmente in costruzione il Planet Ocean Underwater Hotel, il primo hotel subacqueo mobile, di cui non è ancora stata ufficializzata la data di apertura mentre alle Fiji pare essere ormai  naufragato il progetto del Poseidon, il primo resort di lusso completamente subacqueo, che doveva aprire nel 2006.