Iran, cade il jet privato: muoiono figlia di magnate turco e 7 amiche di ritorno da festa a Dubai

Mina Basaran aveva 28 anni, era figlia di un miliardario turco ed aveva fissato le sue nozze per la fine del mese. L’ultima foto, scattata sabato in un hotel extralusso di Dubai, la ritrae con le sette amiche che con lei erano volate negli Emirati per celebrare il suo addio al nubilato. Oggi pomeriggio, al ritorno dalla festa e poche ore dopo che quell’immagine collettiva di felicità assoluta era stata postata su Instagram, l’aereo privato che riportava in patria la comitiva si è schiantato sul crinale di una montagna sotto il cielo dell’Iran. Le 8 ragazze di quella foto sono morte con i tre membri dell’equipaggio.

Secondo quanto riferiscono i media locali, il velivolo, un Bombardier Challenger 604, era partito da Sharjah, negli Emirati Arabi Uniti, e stava rientrando a Istanbul, quando all’improvviso è scomparso dal radar. Poco dopo è arrivata la notizia che il jet si era schiantato su una montagna nella provincia sudovest di Chahar Mahal-Bakhtiari, a circa 400 km da Teheran. Si tratta di una zona abbastanza isolata sul monte Helen, nella catena dei monti Zadros. Le squadre di soccorso, giunte sul posto dopo enormi difficoltà anche a causa delle forti piogge, hanno confermato di aver trovato undici corpi tra i rottami del jet. L’aereo, hanno fatto sapere, era bruciato e per identificare le vittime servirà probabilmente l’esame del Dna.

Una foto postata da Mina Basaran alla partenza da Istanbul davanti al jet

Mina Basaran è figlia di Huseyn Basaran, finanziere e imprenditore molto noto in Turchia, proprietario e amministratore delegato della Holding Company che porta il suo nome, ha sede a Istanbul e opera in diversi settori, da quello dell’energia a quello delle costruzioni e a quello alberghiero. Ex patron della squadra di calcio del Trabzonspor, Basaran possiede anche una società che controlla la Bahrain Middle East Bank BSC, una piccola banca di investimenti. Per comprendere il suo legame con la figlia, che aveva inserito anche nei consigli di amministrazione, basta guardare all’ultimo progetto che prevede la realizzazione di consorzi di appartamenti lussuosi sul lato asiatico di Istanbul e che era stato battezzato “Mina Towers”.Mina era andata con le amiche negli Emirati per festeggiare il suo addio al nubilato in vista delle nozze già fissate a fine mese. Dopo la foto scattata al lussuoso “One and Only Royal Mirage”, la giovane ha postato sui social un ultimo video del soggiorno a Dubai: mostra lei e le amiche mentre si divertono al concerto della cantante Rita Ora in un famoso nightclub. Poi il silenzio su Instagram, interrotto da migliaia di messaggi sotto la foto di Mina e le amiche, quando la notizia della tragedia ha invaso i media turchi.

Sulle cause dell’incidente sono già al lavoro le autorità iraniane. Secondo fonti anonime citate dai media locali, il pilota avrebbe segnalato un problema e chiesto alla torre il permesso di scendere di quota, poco prima che l’aereo sparisse dai radar. Secondo le stesse fonti, potrebbe essersi sviluppato un incendio a bordo Repubblica.

Il 18 febbraio scorso, un ATR-72 della compagnia iraniana Aseman con 65 persone a bordo era precipitato in una zona montagnosa dell’Iran. Non c’erano stati sopravvissuti.