Shaboo a Prati e Torrevecchia: arrestati 7 pusher di metanfetamina

 

Vendevano shaboo a Prati e Trionfale. Sette pusher filippini, in due distinte operazioni, sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato. Sequestrate anche diversi dosi della potente metanfetamina che ha fino a 10 volte più potente e devastante della cocaina.

Spacciatori arrestati a Torrevecchia

I primi a finire in manette sono due uomini di 35 e 37 anni che, notati con fare sospetto, da una pattuglia di Carabinieri, in servizio in abiti civili, nel quartiere di Torrevecchia, si è insospettita ed ha deciso di sottoporli ad un controllo. I due filippini, sono stati trovati in possesso di due dosi di shaboo. Successivamente nella loro abitazione, i Carabinieri hanno rinvenuto altre 10 dosi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e denaro contante, ritenuto provento della loro attività illecita, nonché materiale utile al confezionamento delle dosi.

Altri arresti tra Prati e Trionfale

Poche ore più tardi, in piazzale degli Eroi, un’altra pattuglia di Carabinieri a bordo di un’auto civetta, ha notato un gruppo di 5 cittadini filippini, di età compresa tra 24 e 43 anni, tutti domiciliati in viale Medaglie d’Oro, che provocavano schiamazzi in strada. Fermati per un controllo, i militari hanno trovato anche loro in possesso di alcune dosi di shaboo. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno esteso il controllo anche al loro domicilio, dove hanno trovato altre  7 dosi di shaboo, strumentazione tecnica e materiale utile per la preparazione delle dosi e circa 900 euro in contanti. I sette arrestati sono stati portati in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

La “droga dei kamikaze”

Secondo le più accreditate recensioni di settore, lo shaboo, droga sintetica creata per la prima volta in laboratori giapponesi verso la fine dell’800, è capace di provocare, in breve tempo, assuefazione e gravi danni al sistema nervoso centrale. Lo shaboo, infatti, è anche nota come la “droga dei kamikaze“, perché era un tipo di metanfetamina molto pericolosa che veniva somministrata ai kamikaze giapponesi perché trovassero il coraggio nelle azioni suicide.

È in grado di annientare fame e senso di fatica per 14-16 ore, causare dipendenza immediata e portare a comportamenti violenti, ansia, paranoia, confusione, insonnia e disturbi della personalità, preceduti da stati di euforia e apparente lucidità. Se assunta per periodi medio-lunghi può persino portare alla completa devastazione del volto. Il prezzo di un grammo di shaboo oscilla, in base alla purezza della sostanza, tra i 100 e i 200 euro.romatoday